ginevra

fontana, ginevra, svizzera, acqua, fresco, pulito, viaggio, van
fontana, ginevra, svizzera, acqua, viaggio, on the road
incontri, amici, ginevra, acqua, svizzera

Dopo tanta attesa finalmente mettiamo piedi sul territorio svizzero.

Subito l’impressione è proprio quella che idealmente avevamo, paesi puliti ordinati nulla fuori posto traffico quasi inesistente e soprattutto il silenzio.

Ancora prima di entrare nella grande città di Ginevra ci siamo resi conto di essere in un mondo diverso dove ogni cosa è al proprio posto e tutto si muove secondo uno schema ben preciso basato sulla fiducia nelle persone.

Eccoci allora a Ginevra, città della Pace sede di tutte quelle organizzazioni mondiali a tutela dei diritti umani; ci arriviamo verso sera e fortunatamente dopo le 19.00 in centro troviamo alcuni parcheggi gratuiti.

Lasciamo il van e ci immergiamo tra le vie della città ma subito ci rendiamo conto che a quell’ora la città è “spenta” negozi e locali chiusi ed in giro troviamo solo qualche turista che come noi visita e cammine sulle sponde del magnifico lago su cui Ginevra si affaccia.

Dopo qualche ora e dopo aver sfruttato un po’ il wifi free del centro decidiamo di spostarci a qualche km per passare la notte ed è in quel momento che si mettono in contatto con noi una coppia di ragazzi italiani da poco trasferiti in città che ci invitano a fare colazione insieme per la mattina successiva; ci accordiamo e dopo poco cadiamo in un sonno profondo.

Il mattino seguente come da accordi ci troviamo direttamente sotto casa loro dove possiamo tranquillamente lasciare il van, prendiamo il tram ed insieme raggiungiamo una caratteristica pasticceria in centro dove abbiamo la fortuna di assaggiare il “pan au chocolat” svizzero!

Salutiamo Nicola verso le 12 che si deve recare a lavoro ed insieme ad Asia, la fidanzata, prendiamo il tram ed andiamo a visitare il CERN, l’organizzazione europea per la ricerca nucleare (consigliamo la visita guidata che è gratuita in lingua inglese o francese).

Al ritorno salutiamo anche Asia e sfruttiamo il nostro city ticket giornaliero per muoverci con il traghetto sulle sponde del lago e abbiamo così la possibilità di ammirare il simbolo della città, il “jet d’eau” una fontana di circa 140m che direttamente dal lago crea una colonna d’acqua impressionante.

 Da li ci muoviamo poi verso le spiagge ed dopo un po’ di sano relax su delle amache ad uso pubblico decidiamo di incamminarci e di salutare questa città, che ammettiamo, esserci rimasta un po’ dentro.

Quanto costa la vita a Ginevra?

Risultati immagini per ginevra Una famiglia composta da 3 persone ha bisogno di circa 3000 – 4000 euro al mese per mantenere un buon tenore di vita.

viaggiatore in van
Tobia zamperetti
viaggiatore

Segui le nostre avventure anche sui social