Mulino bianco

Eravamo seduti sulla spiaggia in ciottoli, vicino alle onde dell’oceano e intorno a noi avevamo creato la sera prima tanti omini di pietre incastrate l’una con l’altra per creare una torre che punta verso il cielo.

Tutto ad un tratto però capita una cosa su cui ci soffermiamo.

La tranquillità delle onde ci rilassava quando notiamo che una macchina si ferma qualche metro più in là. La classica famiglia perfetta, tutti vestiti bene, mamma, papà, due figli e un cane. La bambina nota con stupore quelle sculture di sasso e con emozione si mette subito all’opera per la creazione di un suo personale omino. Dopo soli due tentativi l’amarezza di non riuscirci l’affligge, va verso un omino già creato, ci inserisce sopra un sassolino e subito chiama i genitori per mostrare la bellezza del suo lavoro, i quali indaffarati nel preparare la fotocamera per il loro set fotografico non la guardano nemmeno e così tutto muore.

Ci chiediamo se questo è quello che siamo destinati a diventare. Nessun traguardo raggiunto con sudore, provare e riprovare senza pensare che tutto quello che ti viene è facile e dovuto. Pensate se quei genitori invece di pensare alle loro amate foto per l’album di famiglia felice avessero pensato a far crescere il proprio figlio con la grinta di non abbattersi e non pensare che nel mondo tutto sia facile. Che costruire una torre di sassi non è così complicato e con pazienza e dedizione pure lei ce l’avrebbe fatta. Ci sono sconfitte come vittorie fatte con il sudore. Le sconfitte fanno sicuramente male ma quella sensazione è comunque migliore del non provarci.

Non è forse vero che da ogni sconfitta si impara una lezione?

Vedere quella bambina che si appropria di una cosa non sua per far notare la propria bravura, e per cosa? Forse semplicemente per un cenno di approvazione dei genitori ma di sicuro non per la propria autostima.

E riuscire a farcela da soli non vuol dire vincere, molto spesso si vince se si ha la forza di chiedere aiuto per superare ostacoli più grandi.

La famiglia del mulino bianco può piacere tanto sui social ma poi nella vita reale l’autostima di un uomo o di una donna fa cambiare il mondo.

ERIKA FACCIN
viaggiatrice

Segui le nostre avventure anche sui social