natura

La natura che tanto i nostri nonni amavano, quella natura fatta di rispetto e di tradizioni, con il giusto per vivere, senza volere sempre qualcosa in più.

Fortunati di avere tanto e sfortunati di non saper apprezzare, questo è quello che secondo noi la società ci porta ad essere. Noi siamo grati di quello che a casa avevamo, uno stipendio fisso che entrava ogni mese, una casa dove poterci riparare, una famiglia che ci amava (e ci ama tutt’ora).

La vita perfetta per molti, ma non per noi. Noi non pretendevamo di più, anzi, noi volevamo viaggiare, conoscere, imparare.

Con questo viaggio stiamo capendo che quello che una volta credevamo fosse l’unica via in realtà era solo un piccolo incrocio, con la via più facile e che tutti si aspettavano da noi e dall’altra parte la tangenziale fatta di occasioni e opportunità.

Opportunità diverse, sogni diversi, pensieri diversi senza troppe pretese. Abbiamo capito di amare passare del tempo con gli animali, dalla mucca lungo la strada al gatto incontrato per caso e abbiamo capito che il tempo è prezioso, perché nel presente noi siam qui, che facciamo “la bella vita” come dicono in molti ma nel futuro non si sa, nessuno lo sa.

Abbiamo intrapreso questo viaggio per capire quali sono le nostre vie, qual è il nostro vero sogno. Crediamo non sia un reato cercare un posto nel mondo che ci piace e dove poter lavorare tutti i giorni della nostra futura vita senza realtà lavorare un giorno.

La vita è solo una, non vogliamo sprecarla in un ufficio dove con il nostro sudore diamo da mangiare ai grandi.

Noi vogliamo essere fieri del nostro piccolo lavoro, della nostra casa in campagna distanti dal caos delle città.

Vogliamo una famiglia abituata a ringraziare il terreno per una mela, un pero, un’insalata coltivata con le nostre mani, vogliamo persone intorno a noi che sanno cosa voglia dire vivere e sfruttare in modo sostenibile questo mondo senza troppe pretese.

Quattro mucche, alcuni cavalli, un po’ di galline che ci donino quello che donavano ai nostri nonni, prodotti di qualità e sani.

Vogliamo vivere il bello che c’è nel mondo perché di bello c’è ancora tanto.

ERIKA FACCIN
viaggiatrice

Segui le nostre avventure anche sui social